Ci sono le chiacchiere, e poi ci sono i fatti, 2.

In uno dei primi articoli di questo blog, raccontavo di come le scorciatoie non siano appannaggio di questa famiglia: la fatica, il sudore, l’impegno, i passi in fila uno dopo l’altro, sono ciò che ti porta al traguardo che ti prefiggi.

Non abbiamo come idoli le veline, per intenderci.

La passione della Princi per la danza quindi, non contempla passettini, stacchetti: La Princi non aspira a sgambettare, lei vuole saper danzare. Non per gli altri, ma per sé. “Art for Art’s sake”, o come dicevano i latini “ars gratia artis
Ripete gli esercizi che impara a scuola, e pende dalle labbra della sua insegnante: fare riscaldamento per le caviglie  “…e mezza/punta/mezza/flex/mezza/punta/chiuuudo…”, sciogliere le braccia delicatamente per un port de bras che si possa fregiare di quel nome, stringere con forza, ma senza far trapelare lo sforzo, ed alzare la gamba per disegnare un arabesque che si rispetti.

Sorridere, anche nella fatica del salto, grazia, postura, forza, leggerezza, aplombe.

E la Princi testarda che insiste, tesa e felice nel suo body nero. Non si vanta, non fa la smargiassa, lei si impegna per fare bene. Ripetere daccapo:

“…e mezza/punta/mezza/flex/mezza/punta/chiuuudo.., e questo mamma si chiama Sissonne, vedi? E questo è un cou de pied, mi viene meglio con questo piede che con quest’altro. Ora mi esercito un altro po’ per migliorare…dimmi se viene bene…”

Certo, adesso che fa caldo, e che non indossa le calze, si notano tutti i lividi e le sbucciature “di guerra” del campo da basket…ma fa tutto parte di lei.

E se sul campo da basket il risultato lo si legge sul tabellone, nella percentuale di tiro, nella fiducia che i compagni ripongono in te, nelle convocazioni e nella frequenza con cui il coach ti fa giocare…nella danza il lavoro di un anno intero si presenta nel saggio di fine anno, e nel passaggio al grado superiore.

Ci siamo quasi. Anche quest’anno il Teatro Politeama ospiterà la “nostra” scuola di danza con il saggio tanto atteso.

Le mamme amano spassionatamente le loro ballerine: dai cignetti, o le farfalle che sgambettano fra strati di tulle colorato, alle “grandi” come le chiama la Princi, mentre le guarda con un misto di ammirazione, rispetto, curiosità, ma di nascosto, per non dare fastidio. Per lei sono esseri superiori, le vede tutte bellissime, e si legge nei suoi occhi il desiderio di essere un giorno come loro.

Le punte, il piatto nero che le rende ancora più belle, le pettinature tirate…un fascino a cui, per la Princi non è possibile resistere.

…aspettiamo il saggio, con grande impazienza.

Quest’anno la Princi è elettrizzata ancora di più: la sua maestra deve aver visto in lei la gioia e la dedizione, forse avrà notato la rapidità con cui la Princi apprende…e le ha proposto di fare “un’entratina” DA SOLA.

“Un’entratina” saranno trenta secondi di port de bras e poco più…ma per la Princi è una medaglia sul petto.

Credo che non sia mai esistita gratificazione più sentita. La Princi ha il batticuore.

“…mamma ha scelto ME! Ti rendi conto, ha scelto MEEE!”

Questo equivale ad una convocazione in prima squadra, traducendo nel linguaggio del basket!

Precederà l’ingresso del suo gruppo, e darà -è proprio il caso di dirlo- il via alle danze.

Un piccolo traguardo, ed insieme un punto di partenza, che vale un tesoro: insegna, conferma e regala emozioni alla Princi, ed aiuta me e l’Omone nel compito difficile di crescere una figlia. Le lascerà un segno indelebile nella memoria e nella costruzione della Princi che sarà; non per “la ribalta” ma per il messaggio che contiene:

allora è vero, come dicono il babbo e la mamma, 

che se ci metto tutto il mio impegno e la mia volontà,

posso arrivare dove voglio!

…se lo dice la mamma…è un conto.

Ma se lo conferma la Maestra…allora è verbo!

Con infinita gratitudine, alla maestra Laura.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...