Soglia del dolore: livello PRO.

Mi ricordo di un Vecchio Generale Amico di Famiglia, che mentre panzona ero incinta della Princi, ci dette la sua benedizione, affinché potessimo gioire di una figlia femmina “ma con gli attributi”.

Non so se questa cosa mi dette più fastidio, o mi fece più sorridere.

Credo fosse preoccupato perché sapeva del desiderio spasmodico dell’Omone di avere un maschio, e che stesse cercando di indorargli la pillola.

Ecco, questo è il cappello, per spiegare se mai ce ne fosse stato bisogno,del clima in cui è cresciuta la figlia femmina dell’Omone. Un po’ come Lady Oscar.

Ma se devo dirla tutta, è una tradizione che si tramanda nella linea di sangue materna: quando ero una ragazzetta le mie amiche avevano il Sì, il Grillo, il Ciao.

Io un motorino da enduro. Passavo le giornate con mio cugino a smontare i pezzi, pulire il carburatore, spezzarmi tutte le unghie per il sugo di nulla, insomma.

Ma non divaghiamo, divago sempre.

Insomma c’è questa Princi che cresce in una casa dove la tradizione ti vuole forte come una roccia

E lei CI SGUAZZA.

Ieri pomeriggio, sale in casa dopo le scorribande con le amiche, e mi domanda alzando il mento:

“…mamma, ho qualcosa qui sotto?”

 

…ecco.

“Sì, amore, un buco!”

Lei, non se n’era nemmeno accorta.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...